Eleonora Amira/Canzoni arabe /Ritmi arabi: la playlist definitiva per studiarli e ripassarli!
Ritmi arabi

Ritmi arabi: la playlist definitiva per studiarli e ripassarli!

Stai cercando informazioni sui ritmi arabi e vorresti ascoltarli per impararli meglio? Allora sei nel posto giusto! Oggi ho preparato per te una playlist tutta dedicata ai ritmi arabi: siete pronte a scoprirla?

Quando ci si avvicina alla musica araba una delle prime caratteristiche che saltano “all’orecchio” è la presenza, quasi costante, di uno strumento a percussione: la tabla o darbuka. I famosi “dum e tak” che si possono eseguire con questi strumenti vanno a creare i ritmi della musica araba. Li ritengo talmente importanti che in qualsiasi mio corso, sia quelli in sala, sia quelli online, investo sempre del tempo ad insegnarli alle mie allieve. 

La playlist l’ho creata per tutte loro e, naturalmente, per tutte voi che mi seguite! Vediamo subito cosa sono questi ritmi e come usare la mia playlist! 

Ritmi arabi: tutto racchiuso in un dum e un tak

Anche se sono “solo” due i suoni principali che si possono generare con uno strumento a percussione, la combinazione di questi due suoni crea una moltitudine di ritmi differenti! La difficoltà maggiore, per chi si avvicina a questa danza, è la comprensione e decodificazione di questi “dum e tak”. Abbiamo visto, nell’ultimo post, che la musica araba si caratterizza soprattutto per la presenza dei ritmi e che questi sono fondamentali per individuare lo stile musicale da danzare.

ritmi arabi

Quando ho iniziato a studiarli ho fatto numerose ricerche e studi e oggi ho deciso di creare e condividere con voi una playlist che potrete usare per studiare i ritmi o danzarli

All’interno di questa playlist non troverete tutti i ritmi arabi, ma solo alcuni. Ho selezionato quelli principali così da permettervi di avvicinarvi per gradi a questo mondo fatto di “dum e tak”.

Come usare la playlist dei ritmi arabi

La playlist che ho preparato per voi potrete usarla in vari modi: 

  • per studiare i ritmi arabi
  • per “interrogarvi” sulla conoscenza acquisita
  • per fare pratica a lezione

Studio dei ritmi

Il primo utilizzo che potrete fare di questi ritmi base è il più importante: studiare i ritmi se già non li conoscete o ripassarli se già li avete ben chiari nella vostra mente.

Ho accostato i brani per similitudine, troverete quindi vicini i brani che con più facilità vengono confusi tra loro (ad esempio, il malfuf con il vals oppure il baladi con il maqsoum). Avendoli vicini potrete facilmente passare da uno all’altro e coglierne le differenze.

Test sulla conoscenza dei ritmi arabi

Ritmi arabi

Una volta studiati i ritmi, per essere sicure di averli capiti, vi consiglio di fare un esercizio che personalmente ho trovato molto utile: ascoltarli senza leggere il nome.

Fate partire random la playlist, chiudete gli occhi, focalizzatevi sui dum e sui tak e cercate di individuare il ritmo esatto, facendo attenzione ai tempi e alla struttura.

Se non riuscite subito, non scoraggiatevi, studiare la musica araba non è semplice.
Serve pazienza, pratica e dedizione: ognuna ha i propri tempi di apprendimento, prima o poi riuscirete a riconoscerli senza fatica!

Se volete mettere alla prova le vostre conoscenze, vi consiglio anche di seguirmi su Instagram, dove alla sezione “Belly Quiz” troverete ogni settimana una domanda diversa sia musica araba e sia sulla danza del ventre!

Danzare a ritmo di musica

Un ulteriore utilizzo che potrete fare di questa playlist è in sala o in casa. Se avete bisogno di esercitare delle sequenze o dei movimenti specifici usare un ritmo costante, anziché una musica melodica, vi aiuterà a rimanere più concentrate. I ritmi sono perfetti per questo scopo!

Contate i passi da eseguire e cercate il ritmo che meglio si abbina al movimento e allo stile su cui volete fare pratica: all’interno della playlist troverete i ritmi principali, adatti ad ogni esigenza di studio. 

E quindi.. ecco a voi la playlist! Ricordati di seguirmi anche sul mio profilo instagram per mettere alla prova le tue conoscenze sulla danza del ventre con i miei “BellyQuiz” settimanali e se l’articolo ti è stato utile.. condividilo con le tue amiche ballerine!

Buon ascolto e.. buona danza! 

 

No Comments

Post a Comment

5 + 5 =