Eleonora Amira/Consigli per ballerine /Sistemare gli abiti di danza: la valigia della danzatrice
Sistemare gli abiti di danza

Sistemare gli abiti di danza: la valigia della danzatrice

Sistemare gli abiti di danza per uno spettacolo vi crea più pensiero dello spettacolo stesso? Non vi ritrovate più un fan veil e avete perso i vostri cimbali? Rimettendo a posto i vostri trucchi manca il mascara super allungante? Oggi ho qualche suggerimento per voi e poter definitivamente porre fine a tutto ciò.

Un problema comune a tutte le ballerine è proprio questo, sistemare gli abiti di danza per una serata senza lasciare nulla a casa. Il secondo problema comune è invece riuscire a riportare tutto con sé. Non importa quanto siete preparate, può capitare a tutte (per emozione o piccola distrazione) di dimenticare qualcosa a casa o smarrirla in teatro, è capitato anche a me e se oggi sono qui è anche per raccontarvi questa storia.

Perché è importante sistemare gli abiti di danza?

Non è passato troppo tempo da quello spettacolo che mi fece venire l’idea di questo articolo. Vi dirò di più, proprio quello è stato il giorno che mi ha fatto venire voglia di aprire un blog, diciamo che se quindi sono qui a scrivere è proprio grazie ad un velo perso. (e poi ritrovato, per fortuna 🙂 )

Ero ad un concerto, dovevo esibirmi a Roma con i Physical Noise e, una volta preparato tutto l’occorrente, arrivo al locale, vado dietro al backstage, mi cambio e ballo, con il mio velo preferito.

Foto, applausi, saluti.

Tutto ok fino al momento in cui, a pochissimi km da casa, sento il respiro fermarsi realizzando che mancava un pezzo, “ma il velo lo avevo lasciato a metà canzone vicino al chitarrista e.. è rimasto sul palco??!!?”

Panico.

Solo una ballerina può capire il panico di perdere un velo, ma poi neanche uno qualsiasi, bensì quello preferito. La storia si è conclusa bene, i Physical Noise erano ancora al locale quindi chiamando loro sono riuscita a recuperarlo.

Ma quante volte è capitato di smarrire qualcosa senza poterla più recuperare? Magari finiti per sbaglio nelle mani di qualche altra danzatrice. E quante altre vi è successo invece di arrivare al locale e rendervi conto di aver lasciato a casa qualcosa che vi serviva per ballare? Eccomi quindi qui a svelarvi il mio metodo infallibile, elaborato a seguito del concerto e dopo anni di esperienza -anche indiretta- in materia di smarrimenti, per sistemare gli abiti di danza prima di uno spettacolo e riportare tutto con sé una volta finito.

  Perché la valigia?

Il titolo parla di una valigia e non è un caso. Se c’è una cosa che ho imparato danzando è che il trolley, a differenza di borse e borsoni, è la soluzione migliore per il trasporto dei propri abiti: maneggevole, capiente e facile da organizzare (ed ora vedremo come).

sistemare gli abiti di danza

Comprare una valigia apposita per le proprie serate di medio-piccola grandezza è sicuramente un ottimo investimento ed il primo passo da fare per prepararsi al meglio alle proprie serate.

Personalmente ho due trolley differenti (che poi uso anche per partire, sia chiaro). Uno è molto piccolo, il tipico bagaglio a mano per intenderci, ottimo per serate con non più di due/tre cambi e pochissimi accessori. L’altro è un pochino più grande e lo uso per i saggi, spettacoli a teatro o trasferte. Occorre evitare un trolley troppo grande per due ragioni:

1) Sarebbe scomodissimo da portare con voi

2) In uno spettacolo con più ballerine potreste non avere abbastanza spazio per collocarlo.

Come sistemare gli abiti di danza in valigia

Ora che abbiamo una valigia, dobbiamo organizzarla al meglio. Dobbiamo capire come sistemare gli abiti di danza al suo interno. Come prima cosa: pensate ai pezzi che andrete ad eseguire e a cosa volete indossare per ciascuno, io mi trovo benissimo a scrivere liste e ne ho creata una per voi che potrete scaricare più avanti!

Una volta scritta la lista e deciso cosa portare, occorre inserire tutto in valigia. Vi parlo del mio metodo, il metodo delle bustine. Prendo delle bustine trasparenti e inserisco in ognuna un abito, questo mi aiuta sia ad organizzare il tutto e sia a proteggere gli abiti (sopratutto quelli in Swarovski, così che il contatto con altre perle o pietre non li danneggi). Una volta pensato a quali pezzi volete ballare dovete crearvi una scaletta: ogni abito è nella sua bustina e li dovrete a quel punto solo sistemare per ordine di uscita, partendo dall’ultimo.

Facciamo un esempio: avete 3 pezzi da eseguire, volete iniziare lo spettacolo con un mejancè, per la seconda uscita avete pensato ad un baladi e come finale le percussioni. Con buona probabilità gli abiti per i tre pezzi saranno differenti, impacchettate il vostro abito per le percussioni e mettetelo in fondo al trolley, poi subito sopra mettete, impacchettato, l’abito (o la tunica) per il baladi e l’ultimo abito impacchettato sarà quello per il mejancè che, in ordine, sarà il primo che troverete aprendo la valigia e quindi che andrete ad indossare.

Comodo, no? Una volta arrivate al locale non dovrete pensare a quale abito prendere per primo, perché gli abiti sono già sistemati in ordine di uscita!

Come sistemare gli accessori in valigia

Lo stesso vale per gli orecchini, le collane ed i bracciali che andrete ad indossare. L’idea migliore per i gioielli è quella di fare altre piccole bustine da mettere all’interno della busta dell’abito; aperto l’abito avrete già pronti gli orecchini, la collana ed i bracciali che avete deciso di abbinarci.

Fondamentale è, per non perdere nulla, ricordarsi al termine del pezzo di rimettere tutto nella bustina. Poi si passa ad aprire la bustina seguente.

Discorso diverso è invece per gli accessori che userete per danzare: veli, ali, spade, candelabri, potrebbero non entrare in valigia, quindi per quelli occorre portare la specifica custodia: tenere tutte le custodie vicino al vostro trolley, da casa al locale e dal locale a casa, vi aiuterà a non perdere nulla.

La checklist della ballerina!

Sistemare gli abiti di danza

Pensavo da tempo di creare una checklist per sistemare gli abiti di danza del ventre.

Ho cercato a lungo tra i siti italiani e non ho trovato nulla. Ispirandomi ad una blogger straniera ho creato la mia personalissima checklist degli spettacoli. Ho pensato di farvi un regalo e cliccando qui potrete scaricarla!

Una volta scaricata, stampatela: in alto ho lasciato lo spazio per indicare il dove ed il quando della vostra esibizione.

Sotto ci sono gli spazi per indicare il tipo di abito. Ognuno, ricordate, potrete metterlo in una bustina con i relativi gioielli per averli già pronti all’uso.

Nella parte “Non dimenticare” ho inserito i biglietti da visita in quanto qualcuno vi chiederà sicuramente se e dove insegnate, se fate serate private e così via: non fatevi trovare impreparate! Create un biglietto da visita con i vostri contatti e portatelo sempre con voi.

Come mai ho indicato MP3, penna USB e cd? Perché se il locale non lo conoscete non saprete quale supporto userà per riprodurre i vostri brani. Per evitare quindi di trovarvi all’ultimo senza musica caricatela su tutti e tre i supporti ed andrete sul sicuro.

La doppia casella, per riportare tutto a casa!

Tutte le altre categorie non richiedono spiegazione se non per la doppia casella, vi siete chieste a cosa serve? La prima casella va spuntata in fase di preparazione, così da essere certe di aver preso tutto. La seconda andrà spuntata invece nel momento in cui state sistemando gli abiti di danza per tornare a casa. Vi accorgerete subito se manca una “x” e quindi avrete tutto il tempo di recuperare i pezzi mancanti.

Spero realmente che questo file ed anche questo post vi siano stati utili. Condividetelo e.. come ogni lunedì.. Buona danza!

Ti è piaciuto l'articolo? Il tuo voto contribuirà a creare contenuti migliori.
  • SI 
  • NO 

No Comments

Post a Comment

73 − = 72